Lo Stato Sociale: chi sono i ragazzi che hanno risvegliato Sanremo 2018 con “Una Vita in Vacanza”

LO-STATO-SOCIALE-Foto-di-Luca-Reggiani-0030

Difficile non ritrovarsi in almeno una frase della ricca e densa produzione de “Lo Stato Sociale”, gruppo musicale elettro-pop bolognese nato nel 2009 da tre DJ di Radiocittà Fujiko di Bologna: Alberto Cazzola, Lodovico Guenzi e Alberto Guidetti. Nel 2011 la formazione a tre viene ampliata a quintetto con l’ingresso di Enrico Roberto e Francesco Draicchio. Ora sono arrivati a Sanremo 2018 con la canzone Una Vita In Vacanza.

Testo Una Vita in Vacanza, Stato Sociale a Sanremo 2018

E fai il cameriere, l’assicuratore
Il campione del mondo, la baby pensione
Fai il ricco di famiglia, l’eroe nazionale
Il poliziotto di quartiere, il rottamatore
Perché lo fai?
E fai il candidato poi l’esodato
Qualche volta fai il ladro o fai il derubato
E fai opposizione e fai il duro e puro
E fai il figlio d’arte, la blogger di moda
Perché lo fai?
Perché non te ne vai?
Una vita in vacanza
Una vecchia che balla
Niente nuovo che avanza
Ma tutta la banda che suona e che canta
Per un mondo diverso
Libertà e tempo perso
E nessuno che rompe i coglioni
Nessuno che dice se sbagli sei fuori
E fai l’estetista e fai il laureato
E fai il caso umano, il pubblico in studio
Fai il cuoco stellato e fai l’influencer
E fai il cantautore ma fai soldi col poker
Perché lo fai?
E fai l’analista di calciomercato
Il bioagricoltore, il toyboy, il santone
Il motivatore, il demotivato
La risorsa umana, il disoccupato
Perché lo fai?
Perché non te vai?
Vivere per lavorare
O lavorare per vivere
Fare soldi per non pensare
Parlare sempre e non ascoltare
Ridere per fare male
Fare pace per bombardare
Partire per poi ritornare

Chi sono Lo Stato Sociale

Cinque animali da palcoscenico che in pochi anni hanno letteralmente conquistato un’ampia fetta di pubblico piazzandosi tra i gruppi “alternativi” più ascoltati e soprattutto cantati della scena musicale. Una hit come “Mi sono rotto il cazzo” o  “C’eravamo tanto sbagliati” hanno fatto discutere, ma ha anche raccontato una realtà condivisibile da molti. Gli Stato Sociale sono giovani che parlano ai giovani e lo fanno senza peli sulla lingua, anzi, con una rabbia costruttiva che è la chiave perfetta per interloquire con la generazione dei 20enne e 30enni del 2015.

Hanno esordito con l’EP autoprodotto Welfare Pop nel 2010, seguito l’anno successivo da un secondo EP intitolato Amore ai tempi dell’Ikea, inaugurando la collaborazione con la Garrincha Dischi che dura fino ad oggi.

Nel 2012 esce il loro primo album, Turisti della democrazia, al quale fa seguito un tour di 200 concerti in Italia ed in Europa.  Nel 2013, ad un anno dalla prima pubblicazione, Turisti della democrazia viene ripubblicato in edizione deluxe, in formato doppio CD. Il primo CD presenta la tracklist originale mentre il secondo CD comprende tutti gli 11 brani del disco originale coverizzati da 11 artisti, oltre a tanti remix e inediti. Alla ripubblicazione dell’album, segue un lungo tour dello spettacolo di teatro-canzone Tronisti della democrazia, nel quale le canzoni dell’album d’esordio sono alternate a monologhi e sketch a formare “un minicorso in 5 atti di buone maniere”.

Con Turisti della democrazia, tra i più discussi album usciti in ambito indie rock in Italia, la band bolognese ha ricevuto la Targa Giovani Mei e il Premio SIAE “Miglior Giovane Talento dell’Anno”e altri riconoscimenti. Il 14 aprile 2014 viene pubblicato in esclusiva su iTunes il singolo C’eravamo tanto sbagliati, anticipazione dal secondo album della band.

Il brano si posiziona subito in testa alla classifica dei più venduti sulla piattaforma sorpassando Happy di Pharrell Williams. L’1 maggio esce il secondo singolo “Questo è un grande paese” con la collaborazione di Piotta e Max Collini degli Offlaga Disco Pax, il cui video, realizzato dall’illustratore Sio (Scottecs tv) è stato per oltre una settimana tra i clip più popolari su Youtube, superando le 200.000 visualizzazioni in meno di 10 giorni.

Il 2 giugno, Festa della Repubblica, è uscito il secondo album, “L’Italia Peggiore” a cui segue un lungo (32 date) tour estivo nei principali festival e città in Italia che registra oltre 70.000 presenze. L’ultimo tour autunnale, partito da Rimini Il 31 ottobre 2014 ha fatto registrare una serie lunga serie sold out in molte città italiane tra cui Roma, Milano, Bologna e Torino.

Qui ci sono hit come “Istant Classic” cantata con Caterina Guzzanti che è, per rimanere in tema, una fotografia della realtà odierna dei giovani che vivono con il cellulare in mano pronti a immortalare ogni istante senza realmente dare un peso a ciò che succede. Senza considerare poi la tragica e violenta, ma bellissima, “Senza Macchine Che Vadano a Fuoco”.

Festival di Sanremo 2018: gli artisti in gara

Ora i ragazzi saliranno sul palco del Festival di Sanremo 2018!

Per sapere tutto su Sanremo 2018 leggi anche:

Chiamateli anche radical chic, ma gli Stato Sociale oggi vanno proprio ascoltati.

Lo Stato Sociale
sono:
Alberto Cazzola – basso e voce
Lodo Guenzi – chitarra, tastiere e voce
Alberto Guidetti – drum machine e voce
Enrico Roberto – Synth, piano e voce
Francesco Draicchio – Synth, ukulele e voce

Tags:


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑