Shalpy: aggressione omofoba e sputi in strada a Roma

shalpy

Giovanni Scialpi, conosciuto al pubblico come Shalpy, cantante e attore famosissimo soprattutto negli anni ’80, ma tornato alla ribalta grazie alla sua partecipazione al programma Pechino Express con il compagno e marito Roberto Blasi, è stato vittima di una brutta aggressione alcuni giorni fa.

Cosa è successo a Shalpy

La denuncia è stata fatta tramite Facebook, con i canali social di Shalpy, ma poi il cantante icona è stato invitato a “La vita in diretta” e lì si è sfogato, spiegando che è stato vittima di un episodio di omofobia molto forte a Roma. Sulla sua pagina infatti aveva già spiegato che camminando per strada ad un certo punto un ragazzo lo ha guardato, gli ha detto “frocio” e gli ha sputato addosso.

Il post ha ovviamente ottenuto migliaia di commenti e like da parte di sostenitore che hanno cercato di dimostrargli affetto e solidarietà. Shalpy, da anni combatte per i diritti nell’universo LGBT, il cantante classe 1962, ha esordito nel mondo della musica nel 1983 con “Rocking Rolling” e l’album “Es-tensioni” con alcuni brani scritti per lui da Mango.

La carriera di Shalpy e il successo

Shalpy inizia una carriera costellata da successi con un Telegatto, Mina fa una cover della sua canzone “Cigarettes and Coffee” e diverse partecipazioni al Festival di Sanremo. Nel 1988 ha vinto il Festivalbar con la canzone “Pregherei” cantata in coppia con Scarlett Von Wollenmann.

Tra musical, esperienze in tv, nuovi album e nuove canzoni di più o meno successo, fino al 1998 è in testa alle classifiche. Poi, negli anni 2000, lentamente la sua popolarità va scemando. Partecipa nel 2004 a Music Farm, poi nel 2008 fa un musical ispirato a Rodolfo Valentino e negli anni succesivi, cambiando nome in Shalpy, continua a pubblicare canzoni e hit, una dopo l’altra.

Nel 2015 annuncia che, dopo 6 anni di convivenza, vuole sposare il suo manager Roberto Blasi e i due si sposano a New York alla fine di agosto. Il 19 gennaio 2016, sull’onda del successo ottenuto con la partecipazione al programma Pechino Express, Shalpy pubblica il singolo “Pettirosso” con cui torna a cantare in italiano e, in una versione, la canzone è eseguita insieme al compagno Roberto con l’intento, come si capisce dal testo, di continuare a perorare la causa dei matrimoni omosessuali.


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑