Brutte notizie per Alessandra Amoroso che finisce in Tribunale per un suo video

amoroso

Alessandra Amoroso finisce in Tribunale

Non è un buonissimo momento per i cantanti. Se Fedez ha vinto la sua causa con la SIAE (clicca qui) e Roger Waters invece ha perso contro un pittore da cui avrebbe preso spunto per la sua copertina del disco, ora bloccato nel commercio, Alessandra Amoroso è finita anche lei in Tribunale.

Amoroso in Tribunale per il video “Fidati ancora di Me”

Il motivo per cui Alessandra Amoroso sta attraversando questo brutto momento a livello burocratico è tutto legato ad un suo video musicale. La sua “Fidati ancora di Me” con il relativo video è stata girato tra i palazzi di Tor Marancia a Roma e, qui, si trovano anche i murales del progetto Big City Life. Nulla di male, anzi. Eppure non è così per l’Ater, l’azienda per l’edilizia residenziale pubblica romana che gestisce l’area e ha fatto causa ad Alessandra Amoroso dicendole che non aveva pagato l’affitto e non aveva chiesto nemmeno l’autorizzazione per girare il video in quella zona.

Le accuse contro Alessandra Amoroso e il suo team per Fidati Di Me

La Amoroso e il suo team, d’altra parte, hanno spiegato di aver provato in prima battuta a chiedere l’autorizzazione, ma l’azienda romana aveva risposto con un preventivo da capogiro:  1000 euro al giorno e una cauzione di 2500 euro per autorizzare le riprese. La produzione del video Fidati Ancora di Me di Alessandra Amoroso così ha risposto negativamente, ma alla fine le riprese sono state fatte lo stesso nel luogo prescelto, nonostante l’assenza di autorizzazione. Così ora Alessandra Amoroso e la produzione del video sono accusati dei reati di invasione di edificio e truffa, come racconta il Corriere della Sera.

Conoscendo in minima parte Alessandra Amoroso possiamo immaginare come stia in questo momento e quanto sia dispiaciuta per l’accaduto. E’ probabile, del resto, che lei non fosse nemmeno consapevole dell’accaduto. Spesso gli artisti infatti delegano certe responsabilità al proprio team per non doversi occupare di tutto. Ora vedremo cosa succederà in Tribunale, cosa deciderà il giudice in merito a queste accuse che, oggettivamente, sono anche abbastanza pesanti. Ma del resto, la legge è uguale per tutti.


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑