Sanremo 2017. Fiorella Mannoia: “La vecchiaia non esiste, chi se ne frega dell’età

Fiorella Mannoia è una tra le favorite per questo Festival di Sanremo con una canzone, “Che Sia Benedetta”, che parla di vita, di una vita da apprezzare e che dobbiamo goderci sempre: “Non c’è verso oh, il palco di Sanremo fa sempre tanta paura, nonostante io abbia un po’ di anni di esperienza sulle spalle!” inizia Fiorella con grande ironia tra gli applausi.

Non sono mai venuta al Festival pensando di vincere, a volte manco entravo tra i primi 10, ma le mie canzoni sono rimaste nel tempo e spero che succeda lo stesso anche con quella di questa sera. Non mi sono risentita, ma so che avevo il fiato corte e c’era un bel po’ di ansia

Parlando poi della canzone, scritta da Amara, Fiorella Mannoia ha spiegato che è stata la canzone a sceglierla e che, a chi ha fatto polemiche sulla sua partecipazione ha risposto con ironia con un “chissenefrega“. “E poi, la vecchiaia non esiste: devi farci i conti fisicamente, ma se la testa rimane curiosa e al passo con i tempi sei giovane. Sembra che nella società di oggi passata una certa età tu non serva più, ma non è così. Sono curiosa dei giovani, gioca alla Play, a Ruzzle sul cellulare, non me ne frega niente di cosa c’è scritto sulla carta d’identità“.

Non è stato difficile interpretare un brano come questo perchè io sono sempre attenta alle parole. Io canto solo cose che condivido, concetti nei quali io ci posso mettere la faccia come sempre. Siamo degli attori che interpretano un ruolo e chi è bravo ti ci fa entrare dentro!”

Tags: ,


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑