Morgan contro Ermal Meta per Sanremo 2018, piovono insulti: “Ermal Mer**a”

Ormai abbiamo imparato a conoscere il cantante Morgan fin troppo bene. Da quando ha lasciato Amici, tra mille polemiche nella sua veste di coach, venendo sostituito da Emma Marrone ormai un anno, fino ad oggi, il cantante continua a far parlare di sè.

Morgan è stato ospite nel programma di Red Ronnie lunedì 15 gennaio e non si è trattenuto dal dire tutto quello che pensa. “Un Morgan allo stato brado, selvaggio e senza briglie” così aveva dichiarato Red Ronnie accogliendo il musicista Morgan nel suo studio e ovviamente il cantante non si è trattenuto.

Morgan difende la sua immagine mediatica

Morgan ha parlato di tutta la sua carriera, dei Bluvertigo, la sua carriera da solista, il suo rapporto con i mass media e la TV e poi è finito a parlare del Festival di Sanremo 2018 cercando in primis di difendere l’immagine mediatica che spesso viene data di lui. Si è definito una persona strana, ma non è un genio; ha sostenuto di non andare in TV per motivi strani, ma soltanto per fare musica perché non ha voglia né interesse ad apparire visto che si è definito problematico è timido. I media invece sostengono che lui interpreti  un personaggio ma Morgan ha ribadito che lui non è nessuno, è spontaneo e tutte le volte che ha detto la verità “gli è costata un sacco di cadute di dignità civile e di figuracce”.

Morgan attacca Ermal Meta e Fabrizio Moro

La sua cantante protetta è stata esclusa da Sanremo Giovani 2018 e Morgan sia ovviamente scagliato contro queste giurie di, come ha definito lui, “presunta qualità”.- Così si è sfogato anche in merito alle scelte del direttore artistico del Festival e ha parlato in termini non proprio carini  di Fabrizio Moro e Ermal Meta dichiarando:

“Cioè il Sanremo di Baglioni lo vince Fabrizio Moro che poi sta con Ermal Merda,  cioè Meta…come metadone”.

La risposta di Ermal Meta agli insulti di Morgan

La risposta di ermal Meta non si è fatta attendere mentre Fabrizio Moro ha taciuto. Ermal ha scritto: “Caro Morgan anni fa in un’intervista dicesti “se non amo l’uomo non amo l’artista”. Spero che tu sia orgoglioso dell’uomo che sei io lo sono anche se tu mi definisci merda o metadone. Io però non capisco perché non sono esperto in nessuna delle due cose”.

Ma ma la storia non è finita qua con Morgan che ha scritto:” Brillante replica quella di Ermal Meta devo dire. Non capisco come faccio a però non intendesse di m**** visto che è un essere umano in quanto tale la gestisce quotidianamente”.

Ermal Meta ha risposto di nuovo: “Che tristezza Marco il primo viaggio che ho fatto appena ho preso la patente era per venire ad un tuo concerto. Che amarezza. Basta con queste cazzate, non sperperare il tuo immenso patrimonio musicale, pubblica un disco e lascia tutti senza parole. Io almeno ti aspetto ancora”. Una risposta molto elegante quella di Ermal Meta e d’altro canto nessuno sembra essere d’accordo con le parole di Morgan.


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑