Lorenzo Fragola e Gazzelle, arriva SuperMartina: il testo del nuovo singolo

lorenzo-fragola-supermartina-gazelle-testo

Photo Chiara Mirello, fonte Ufficio Stampa Goigest

SuperMartina: il nuovo singolo di Lorenzo Fragola feat.Gazzelle, l’origine del brano e il testo.

Lorenzo Fragola: SuperMartina, featuring Gazzelle

La strana coppia: Lorenzo Fragola e Gazzelle hanno unito le sonorità pop a quelle indie elettroniche e hanno dato vita a SuperMartina, il nuovo singolo di Fragola estratto dall’ultimo disco Bengala. SuperMartina è una canzone fresca, leggera, spensierata…in perfetto stile estivo e ha tutti gli elementi in regola per diventare una hit o un tormentone per l’estate 2018. Lorenzo Fragola stesso ha spiegato che SuperMartina è la canzone più divertente e allegra del disco e, dall’8 giugno, potremo goderne tutti perché sarà finalmente in rotazione radiofonica.

Supermartina: il nuovo singolo di Lorenzo Fragola

Lorenzo Fragola, con la collaborazione di Gazzelle, ha così creato SuperMartina in un solo pomeriggio e la canzone, come abbiamo anticipato, riporta un po’ alla mente tutte quelle sonorità pop degli anni ’90, perfettamente fuse con il sound elettronico che caratterizza Gazzelle e le ultime sperimentazioni di Lorenzo Fragola. Supermartina è una sorta di sfida bella e stimolante che il giovane cantante ha deciso di intraprendere quando ha scritto Bengala, il suo ultimo disco, che è una sperimentazione continua nata in due anni di intenso lavoro e racchiusa in dieci brani che sono come dieci fotografie.

Testo Supermartina di Lorenzo Fragola e Gazzelle

Vediamo allora insieme il testo di Supermartina, il nuovo singolo di Lorenzo Fragola, feat. Gazzelle in rotazione radiofonica dall’8 giugno 2018.

Non m’importa se mi lasci solo
Ti rincorro per le strade, vado al manicomio
Poi domani quando sarò sobrio
Mi scriverai, ti scriverò
No, mandami una foto

Eri super carina
Eri super latina
Eri superlativa
Ma ora è supermattina
E sto peggio di prima
Tu sei ancora carina, con gli occhi struccati
Mi guardi e mi dici: “Piacere Martina”

Fuori fa un caldo bestiale
Non ho voglia di fare nient’altro
Che uscire ed andare a mangiare
Tu non restarci male
Se non sono speciale
Ma ho soltanto il bisogno di stare da solo a guardare un po’ il male
E tu

Non m’importa se mi lasci solo
Ti rincorro per le strade, vado al manicomio
Poi domani quando sarò sobrio
Mi scriverai, ti scriverò
No, mandami una foto
Mandami una foto

Eri più bella di me
Avevi più anni di me
Sapevi già tutto da quando ti ho visto
T’ho chiesto: “Com’è?”
E non sono il primo
Ma ancora ci rido
Io ti ho dato tutto
Tu mi hai dato un morso, sapeva di vino
Eri più bella di me
Avevi più anni di me
Sapevi già tutto da quando ti ho visto
T’ho chiesto: “Com’è?”
E non sono il primo
Ma ancora ci rido
Io ti ho dato tutto
Tu mi hai dato un morso, sapeva di vino

Non m’importa se mi lasci solo
Ti rincorro per le strade, vado al manicomio
Poi domani quando sarò sobrio
Mi scriverai, ti scriverò
No, mandami una foto
Mandami una foto

Non m’importa se mi lasci solo
Ti rincorro per le strade, vado al manicomio
Poi domani quando sarò sobrio
Mi scriverai, ti scriverò
No, mandami una foto


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑