L’Isis rivendica l’attentato in Tunisia: “Colpito le tane del vizio e della fornicazione”

Tourists console each other following a shooting attack in the resort town of Sousse, a popular tourist destination 140 kilometres (90 miles) south of the Tunisian capital, on June 26, 2015. At least 27 people, including foreigners, were killed in a mass shooting at a Tunisian beach resort packed with holidaymakers, in the North African country's worst attack in recent history. AFP PHOTO / FETHI BELAID        (Photo credit should read FETHI BELAID/AFP/Getty Images)

Getty Images

Si parla di almeno 37 morti e 36 feriti. È questo il tragico bilancio dopo l’attentato terroristico che ha colpito due spiagge di due resort a Susa, in Tunisia.

COSA ERA SUCCESSO:

Una strage si è consumata in spiaggia, davanti a due resort di lusso, l’Imperial Marhaba e l’Hotel Soviva. Due attentatori hanno sparato colpi di kalashnikov contro i turisti in spiaggia. Il bilancio, in un primo momento di 27 vittime, è salito a 37 morti. Tra loro c’erano moltissimi europei, di cui sicuramente alcuini turisti inglesi e tedeschi.

Come riporta Adnkronos, dopo aver contattato la Farnesina, la nostra unità di crisi sarebbe in costante contatto con l’ambasciata locale. Per ora il ministro degli esteri irlandese Charles Flangan ha confermato il decesso di una connazionale in vacanza con il marito.

Per quanto riguarda i “terroristi”, l’uomo ucciso era uno studente originario della città tunisina di Kairouan secondo quanto dichiarato da Rafik Chelli, sottosegretario agli interni.

LA RIVENDICAZIONE DELL’ISIS

Sempre secondo quanto riportato da Adnkronos la rivendicazione dell’attentato da parte dell’Isis è arrivata nella notte via Twitter e, anche se è impossibile rivendicare l’autenticità del messaggio, appare simile ai precedenti e si legge che un “soldato del califfato ha attaccato le tante della fornicazione, del vizio e dell’apostasia”.

Tags: ,


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑