“Prepariamoci a partire” con Il Ciclista. Arriva l’album d’esordio dell’atleta musicale

foto-3

Creato nel piccolo universo sotterraneo dell’autore e registrato “on the road”, tra uno studio di registrazione, una casa al mare e un vecchio fienile di campagna è uscito “Prepariamoci a partire” il primo album solista di Marco Fontana in arte “Il Ciclista”.  Nove brani in cui “l’atleta musicale” racconta impressioni e storie, fantastica sul viaggiare come forma di liberazione da una realtà troppo simile a se stessa.

Ogni canzone ha il proprio vestito addosso, cucito dagli arrangiamenti di Marco, nati da una chitarra acustica e sviluppati ascoltando l’esigenza di ogni singolo brano. A tratti, e non a caso visto la collaborazione che li lega a livello artistico, sembra di sentire la dolcezza malinconica e graffiante di Niccolò Fabi. Il disco “passa”. Si fa ascoltare con leggerezza e con richiami alla cultura popolare con alcune melodie (“Hai” o “Dove Vola” ne sono esempio) che portano alla memoria ricordi di infanzia. Allo stesso tempo però ci sono delle sonorità che riportano al futuro con uno stile molto pop ma con elementi innovativi.

Il singolo radio “il ciclista” insieme al brano di chiusura del disco “Evaporo” sono sicuramente le perle rare del disco. Due brani orecchiabili e che si ha voglia di ri-ascoltare. Soprattutto “Evaporo” richiama immagini e ha un sound che sarebbe perfetto per una colonna sonora.

Il disco d’esordio del Ciclista ha sicuramente delle buone potenzialità anche se ci sono, come ovvio, alcuni elementi ancora un po’ ruvidi e di inesperienza. Testa bassa e pedalare dunque, ma con la consapevolezza di essere partiti con uno sprint giusto.

CHI E’ IL CICLISTA. BIO DI MARCO FONTANA

Marco nasce musicalmente all’età di 6 anni con le dita incastrate tra tasti neri e bianchi. Dopo due anni di solfeggio la crisi esistenziale è dietro l’angolo e decide di dedicarsi esclusivamente alle elementari. Galeotti saranno, negli anni del liceo, un falò e una chitarra portata dal mare.

Due anni più tardi iniziano i primi live e il ragazzo mostra una spinta propulsiva per la scrittura piuttosto che la teoria. Nel 2001 dá vita al gruppo”Quebegue”di cui è autore e compositore dei brani. Così tra il 2001 e il 2013 suona in ogni angolo disponibile d’Italia e condivide musica con molti musicisti.

Nel 2006 Rossana Casale incide la sua canzone “Vino Divino” pubblicata nel concept album “Circo Immaginario”. Marco partecipa a concorsi tra cui il “Rock Contest” nel 2004, nel 2008 vince il concorso nazionale “New Energy Competition”e si classifica terzo al “Premio Massimo di Somma”.

Nel 2011 viene selezionato per il workshop “Sonorità Emergenti” indetto da “Pistoia Blues”. Nello stesso anno inizia a collaborare con l’associazione fiorentina “La Scena Muta” con cui partecipa a molti eventi tra cui il concerto di natale al Teatro “La Pergola” con Ginevra di Marco e lo spettacolo “Convivenze” (2012) sotto la direzione artistica di Niccolò Fabi.

Nel 2012 viene selezionato tra i 60 finalisti di Sanremo Giovani con il brano “Evaporo” presente nel primo album de “Il Ciclista”. Dall’ottobre 2013 è impegnato nella scrittura e realizzazione dell’album d’esordio sotto lo pseudonimo “Il Ciclista”, nome scelto in un lungo periodo di convalescenza fisica e musicale, nato dall’esigenza di ripartire musicalmente ad ogni costo.

Le canzoni, orientate nell’ambito del “Pop d’autore”, si muovono in vari generi musicali legate da un unico filo conduttore. Nei testi racconta direttamente e indirettamente la società d’oggi, i rapporti interpersonali, i desideri e gli incubi di un’ epoca complessa, stanca e spinta al limite. Comunque canzoni, da suonare con la chitarra o rifare in qualunque modo.

Tags:


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑