Ricette in musica. “Dal caldo al freddo blu” con David Bowie

befunky-collage

Ascoltare una canzone, così come assaggiare e degustare un buon piatto in cucina è sempre un’esperienza sensoriale emozionante. CheMusica, grazie alla collaborazione del chef Simone Motzo, ha deciso così di regalarvi una “Ricetta in Musica“.

Ogni mese sceglieremo per voi un brano storicamente di rilievo e la fantasia dello chef creerà una ricetta ad hoc sulla canzone, per aumentare ancora di più il piacere dell’ascolto. Coccolare le orecchie e deliziare il palato, ecco la nostra missione con questa nuova rubrica! Oggi iniziamo con “Space Oddity” di David Bowie.

RICETTA: “DAL CALDO AL FREDDO BLU”

  • Mousse al cioccolato
  • Meringhe
  • Fragole
  • Zabaione al Rum

Disporre sul fondo di un bicchiere blu la mousse, stratificata in ordine con meringa fragole e lo zabaione per finire.

Mousse al cioccolato

  •  140 g Cacao 70% tritato
  • 4 Tuorli
  • 180 ml Panna montata
  • 4 Cucchiai Gran Marnier
  • ½ cucchiaino peperoncino in polvere
  • Scorza di arancia

Sciogliere il cacao con il Gran Marnier in una bastardella a bagnomaria. Incorporare i tuorli uno alla volta e togliere dal calore facendo raffreddare il composto. Unire il peperoncino e incorporare la panna montata e le scorze al composto, molto dolcemente.

Fare riposare in frigorifero per 3 ore.

 Zabaione al Rum

  •  4 tuorli
  • 90 g zucchero
  • 50 ml rum scuro

Sbattere con una frusta i tuorli e lo zucchero a bagno maria. Quando rassodati e montati aggiungere il rum fino al raggiungimento di una spuma stabile.

I CONSIGLI DELLO CHEF

Questo non è un dessert, è una vera e propria esperienza che vi porta a spasso nell’universo e tra le nuvole, (rappresentate in questo caso dalle meringhe) con David Bowie. Riguardate il video e affondate il cucchiaio nello zabaione, sentite l’esplosione di sapori nella vostra bocca e degustate questo dessert lentamente a ritmo di musica, strato dopo strato. Lasciatevi stupire proprio come davanti allo spettacolo dello spazio infinito“.

Tags:


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑