Morto Paolo Villaggio a 84 anni, addio a Fantozzi: bio e curiosità

morto-paolo-villaggio

Addio a Paolo Villaggio: l’annuncio della morte sui social

Ci ha lasciato Paolo Villaggio, morto oggi, 3 luglio a Roma. L’attore celebre per aver interpretato il ragioniere Ugo Fantozzi e averci fatto ridere con lui, si è spento a 84 anni al Policlinico Gemelli di Roma dove, da qualche giorno era ricoverato. Questa mattina, 3 luglio 2017, la figlia di Paolo Villaggio, Elisabetta tramite i canali social ha annunciato a tutti la scomparsa del padre scrivendo: “Ciao papà ora sei di nuovo libero di volare”.

Paolo Villaggio tra Fantozzi, Fellini e Premi alla Carriera

Interprete televisivo di successo, grande attore, da sempre legato a una comicità un po’ paradossale e grottesca, lo ricorderemo per la sua simpatia, per il suo buon umore, per il suo sorriso che portava ovunque andasse. Paolo Villaggio, ovviamente, era anche scrittore e aveva cominciato a scrivere proprio con il libro su Fantozzi diventato poi una saga da 9 volumi e 10 film dedicati proprio a questo personaggio.

Ma non solo, Paolo Villaggio è stato anche attore di cinema impegnato, partecipando a film di Federico Fellini, Marco Ferreri, Lina Wertmuller, Ermanno Olmi e Mario Monicelli. L’ultimo riconoscimento arrivò nel 2000 quando gli fu consegnato il Pardo D’Onore alla Carriera al Festival del Cinema di Locarno e, nel 1992, ricevette anche il Leone D’Oro alla Carriera durante la 49esima Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia.

morto-paolo-villaggio

Paolo Villaggio e la musica: radio e canzoni

Ma se noi conosciamo Paolo Villaggio essenzialmente per la sua carriera attoriale, in realtà, è stato importante anche per la musica. Partecipò  a Canzonissima e, addirittura, condusse lo speciale “La Luna nelle Canzoni” dedicato ai brani musicali che parlavano della Luna proprio in occasione del primo sbarco dell’uomo. Anche in radio, Paolo Villaggio, si fa notare: conduce “Il sabato del Villaggio” nel 1968 e poi “Formula Uno” dove intervista i grandi della musica.

Paolo Villaggio e Fabrizio De Andrè: le canzoni che ha scritto per lui

Anni dopo, precisamente nel 1974, lavora in radio nel programma Gran Varietà di Johnny Dorelli. Come se non bastasse Paolo Villaggio fu anche amico intimo di Fabrizio De Andrè. Entrambi genovesi decisero di collaborare anche a livello artistico:i testi delle canzoni Il fannullone e Carlo Martello ritorna dalla battaglia di Poitiers, sono stati scritti entrambi da Paolo Villaggio e poi incisi e cantati da Fabrizio De André, autore delle musiche

 


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑