Neil Diamond ha il Morbo di Parkinson e si ritira dalle scene

neil-diamond-morbo-parkinson

Brutta notizia per i fan della musica di tutto il mondo: Neil Diamond ha il morbo di Parkinson e, poco prima di compiere 77 anni, ha dichiarato di doversi ritirare dalle scene spiegando proprio di soffrire di questa terribile malattia. Inevitabile quindi anche l’annullamento del tour in Australia e Nuova Zelanda che doveva cominciare a marzo.

Le dichiarazioni di Neil Diamond sui social

In una nota ai fan sui social il cantautore Neil Diamond ha scritto che con grande riluttanza e delusione deve annunciare il suo ritiro dai concerti ringraziando poi i fan e dichiarandosi onorato di aver portato i suoi spettacoli al pubblico negli ultimi 50 anni.

La carriera di Neil Diamonds e le sue canzoni più famose

Neil Diamond ha una carriera fittissima di successi. Da quando ha iniziato a scrivere canzoni per star come i The Monkees, abbandonando la New York University, è diventato uno dei più famosi artisti del mondo e si è fatto largo nella scena folk deegli anni 60 con i suoi suoni molto vicini al Pop, Neil Diamond è un crooner di vecchio stile e le sue canzoni più famose sono Sweet Caroline, Girl You’ll Be a Woman Soon (che è anche nella colonna sonora di Pulp Fiction) e tantissimi altre.

Neil Diamond ha già il suo posto nella Rock and roll Hall of fames, ma per dargli un ulteriore riconoscimento vista la sua carriera densa di successi, domenica verrà anche onorato con un premio alla carriera durante la premiazione dei Grammy Awards.

Le ultime esibizioni live di Neil Diamonds

La notizia della sua malattia del morbo di Parkinson che l’ha colpito cade abbastanza come un fulmine a ciel sereno nella vita dei fan perché lo avevamo visto durante la cerimonia di capodanno 2018 a New York e, quando si era esibito, sembrava in perfetta salute. Purtroppo probabilmente la malattia era latente e ora si è dimostrato in tutta la sua forza costringendo l’artista a soccombere in un certo senso e quindi ad abbandonare i palchi che lo hanno accompagnato per tutta la sua vita. Allo stesso tempo siamo certi che anche se la malattia lo ha fermato da una parte del suo lavoro le soprese per i fan non mancheranno.


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑