Musica e Droga: secondo la scienza c’è un legame stretto

Secondo la scienza c’è un legame stretto tra musica e droghe, un legame antico e complesso che si conferma nella vita particolare e spesso ai limiti della legalità di moltissimi artisti e cantanti.

Un articolo pubblicato su The Conversation spiega infatti che la droga, da sempre, è stata associata all’esperienza musicale sia da chi la produce sia da chi la ascolta. Chi produce musica cerca una sorta di sballo w una voglia di trasgredire nella musica, mentre chi la ascolta cerca una percezione di benessere ascoltando le proprie sonorità preferite.

Senza LSD non capiremmo l’acid rock

Il legame tra musica e droga, secondo questo giornale, si rappresenta bene in alcuni cantanti come Eminem, Mick Jagger, Amy Winehouse…e, a parte forse la musica classica, sembra che nessun altro genere musicale possa dirsi immune da questo legame con le droghe. Addirittura si sostiene che la nascita di alcuni generi musicali sarebbe praticamente difficile da comprendere se non si conoscesse anche l’effetto di alcune droghe come l’LSD per quanto riguarda l’acid rock, o all’ecstasy nella musica house degli anni 80-90. Spesso anche la musica rap fa riferimento all’uso di droghe e secondo uno studio circa il 77%  dei testi delle canzoni rap fa spesso riferimento all’uso di droga e alcol.

La ricerca continua poi sostenendo che ascoltare musica sotto l’effetto di droga sembri creare un piacere amplificato, ma ovviamente questo non vuole istigare all’utilizzo di droghe, ma semplicemente spiegare come la musica possa avere degli effetti benefici sul nostro corpo a prescindere dall’utilizzo di sostanze stupefacenti.

Gli effetti della musica sono più potenti della droga

Infatti ascoltare musica è gratificante e ci fa sentire bene anche, e soprattutto, senza usare droghe visto che ovviamente le canzoni non hanno effetti collaterali. Una musica può ridurre lo stress, migliorare i sentimenti, creare chimica tra le persone.

Il legame poi tra droga e musica si rivela anche, secondo questo studio, in alcuni generi musicali più di altri: ciò che resta sicuramente saldo in questo contesto è che la musica è un fattore di aggregazione sociale, ma ovviamente molto più sano, senza dubbio, rispetto alla droga e può essere utilizzato appunto anche come potentissimo antidepressivo.

Vuoi scoprire tutti gli effetti benefici della musica? Leggi qui:

 


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑