Gianna Nannini cambia vita, addio alla musica? | La scelta

Gianna Nannini cambia vita e dice addio alla musica? Sicuramente negli ultimi giorni si parla molto di lei.

Gianna Nannini
Gianna Nannini (Getty Images)

Gianna Nannini in passato ha fatto moltissime cose, alcune di voi però probabilmente le scopriranno solo oggi. La rockstar senese ha avuto una brillante carriera musicale, cominciata sin da giovanissima negli Settanta. Nata a Siena nel 1954, il suo carattere schietto e ribelle l’ha portata ad affermarsi come uno dei personaggi più trasgressivi del panorama italiano.

FORSE TI INTERESSA ANCHE>>> Gianna Nannini sconvolge il pubblico: non se lo aspettavano

Tutti naturalmente ne apprezzano le doti sul palcoscenico, grazie ai grandi successi ottenuti in studio ed in altre manifestazioni dal vivo come il Festivalbar ed il Festival di Sanremo. Adesso però , arrivata all’età di 67 anni, è arrivato il momento di raccontare un lato più oscuro e sconosciuto della sua formidabile carriera, che non prevede solo la musica. Di certo però cantare rimarrà per sempre la sua prima professione, alla quale non direbbe mai addio.

Il passato di Gianna Nannini torna a galla: oltre ai dischi c’è molto altro

Gianna Nannini
Gianna Nannini impegnata al pianoforte (by Gettymages)

Se facciamo un passo indietro all’inizio degli anni Ottanta, scopriamo che nel passato di Gianna Nannini oltre ai dischi c’è tanto altro. Sulla scia dei primi successi raccolti, difatti, la cantante è stata apprezzata anche da alcuni registi di spessore, così decise di dedicarsi al cinema. Nel 1982 infatti partecipò al film di Bernardo Bertolucci “Sconcerto Rock”, che aveva come protagonista l’attore Victor Cavallo. La Nannini in quell’occasione incise pure la colonna sonora, non discostandosi poi di molto dalla sua attività principale.

LEGGI ANCHE QUI>>> Jovanotti “Distrutto”, questo fa male: Come avrà reagito?

Nel 1983 invece recitò per Gabriele Salvatores in “Sogno Di Una Notte Di Mezza Estate”, il primo fim in assoluto diretto dal regista napoletano. Anche in quel caso la cantante toscana scrisse alcune musiche, oltre a lei c’era pure il tastierista americano Mark Harris. Infine, nel 2010 Gianna ha ritentato, a distanza di alcuni anni, la carriera di attrice con un certo successo in “Genitori E Figli Agitare Bene Prima Dell’Uso” di Gianni Veronesi.