Oggi è una delle voci più amate della radio. Lo riconoscete?

sdfsfs

“Vent’anni: pigiama brutto,assenza di sorrisi e poster di Prince sulla sx”. Si descrive così sui social Nicola Savino, voce storica di Radio DeeJay e, a oggi, amatissimo conduttore di Quelli che il Calcio e dell’edizione dei record del Dopo Festival di questa edizione 2016.

Lo avevate riconosciuto?

Fonte immagine: INSTAGRAM

Biografia (Wikipedia)

Nicola Savino nasce a Lucca[1] e cresce a Metanopoli[2] (frazione di San Donato Milanese), città dove il padre Francesco lavorava per conto dell’ENI[3]. Sposato nel 2009 con Manuela Suma[2], è papà di Matilda[4].

Radio

Inizia a lavorare nel 1984 nella emittente locale Radio Sandonato. Nei 5 anni successivi, in cui si divide tra radio e discoteche, contatta vari network radiofonici proponendosi come regista («ho puntato più in basso come mansione per avere uno stipendio fisso e fare contenta la mamma» raccontò) e nel 1989 ottiene risposta positiva da parte di Radio Deejay. Qui cura dall’inizio la regia di W Radio Deejay, un programma condotto da Marco Baldini e da Fiorello, ed in seguito quella del programma Baldini Ama Laurenti, con Marco Baldini, Amadeus e Luca Laurenti.

Nel 1995 approda momentaneamente a Radio Capital con il programma Due meno dieci, condotto da Amadeus e Dj Angelo. Nel 1996 torna a Radio Deejay, e qualche mese più tardi è in onda nella trasmissione di Linus Deejay chiama Italia, nel corso della quale il conduttore interpella frequentemente Nicola per conoscere il suo parere di “uomo della strada” sui fatti del giorno: gli scambi che ne derivano riscuotono talmente tanto successo che gli interventi di Nicola al microfono, dapprima estemporanei, diventano una costante dell’appuntamento radiofonico, e gli valgono la notorietà con lo pseudonimo di “Uomo Della Strada” e del suo acronimo “UDS”.

La formula a due voci del programma incontra il favore del conduttore storico e del pubblico, e dal 1999 Nicola Savino, finalmente col suo nome anagrafico, diventa ufficialmente co-conduttore di Deejay chiama Italia. Nel frattempo Nicola partecipa anche al programma Ciao belli al quale, fin dalla prima stagione nel 1998, contribuisce come autore e soprattutto come imitatore di personaggi famosi (tra cui Ligabue, il capitano dell’Inter Zanetti, Giampiero Galeazzi, Berlusconi, Enrico Ruggeri e molti altri) dando vita ad un universo surreale assieme a Digei Angelo e Roberto Ferrari.

Nell’estate del 2006 Savino conduce da solo il programma radiofonico “Rio“, sulla musica e i protagonisti degli anni ottanta.

 

Tags:


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑