Laura Pausini: l’addio alla nipotina di 3 anni gravemente malata

Questa Pasqua lascia un vuoto gigante nel mio cuore e in quello della mia famiglia“. Con queste parole Laura Pausini ha raccontato ai fan del terribile lutto che l’ha coinvolta. Sua nipote, di appena 3 anni, è scomparsa. La piccola era affetta da una malattia rara: la sindrome da delezione 1p36.

La malattia raccontata da Laura Pausini e dalla cugina

Questa malattia e la storia della piccola Francesca, nipote di Laura Pausini, è stata raccontata da Roberta, cugina della famosa cantante. Una storia difficile da raccontare iniziata nel 2015 quando è arrivata Francesca, chiamata affettuosamente “La piccola aliena” perchè aveva cromosomi con il DNA mancante che provoca problemi di cuore, di muscoli, mancanze nella struttura facciale e gravi difficoltà di apprendimento.

La sindrome 1p36 è una malattia rara, difficile da far capire anche a una bimba e la sua mamma l’ha trasformata in una favola, dipingendo la sua vita con i colori dell’arcobaleno anche laddove tutto sembrava grigio.  Per raccontare le sue avventure e come affrontava la vita, la mamma Roberta aveva creato un blog “Pianeta 1p36”

“Cos’è il Pianeta 1p36? Il pianeta immaginario dal quale viene la piccola Francesca, nell’immaginazione della sua mamma”

E poi il blog era pieno di racconti di vita, di momenti belli, momenti difficili, momenti sereni, altri normali. Fino alla fine, quando la piccola Francesca se ne è andata.

L’addio di Laura Pausini alla piccola Francesca

Laura Pausini ha così scritto sui social:

“Buonanotte mia piccola aliena. Questa ultima battaglia l’abbiamo persa, hai lottato fino all’ultimo respiro, ma non avevi più le forze per combattere. Mi sembra impossibile pensare che non potrò più farti il solletico nei piedi, che non potrò più cullarti tra le mie braccia, che non potrò più sperare in un tuo sorriso. Il nostro giro di giostra, su queste enormi montagne russe, è finito. Sei arrivata dal tuo pianeta e hai sconvolto le nostre vite terrestri. Ci hai regalato tantissimo: persone speciali, avventure, amore. Hai donato tutta te stessa per renderci persone migliori, per farci aprire gli occhi sul mondo parallelo che ci era così vicino ma così estraneo. Mi hai dato la spinta per aprirmi agli altri, per poter essere supporto e per trarre supporto. Mi hai regalato quasi 3 anni di te, del tuo profumo, della tua pelle, dei tuoi occhi sempre sfuggenti, delle tue manine aggrappate alle mie dita. E ora, hai fatto ritorno al pianeta 1p36”

Tags:


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑