Lutto nella musica: addio al grande Glen Campbell uno de countryman più famosi

candela lutto

Addio Glen Campbell: icona country pop

Ieri, 8 agosto, si è spento un grande personaggio della musica mondiale. Glen Campbell icona del country pop statunitense ha lasciato i suoi cari e, ad annunciare la sua scomparsa è stata la famiglia che ha spiegato che, con il cuore pesante e gonfio di dolore, dovevano annunciare la morte di un grande uomo, marito, padre e nonno nonchè leggendario cantante e chitarrista Glen Campbell di 81 anni.

Campbell aveva combattuto duramente per anni contro il morbo Alzheimer, nato nel 1936 a Billstown, in Arkansas, era il settimo di 12 figli e nella sua lunga carriera discografica aveva venduto oltre 45 milioni di dischi. Il suo ultimo disco era uscito il 9 giugno, intitolato “Adios”, in modo quasi premonitore anche se, semplicemente, significava l’addio alle scene musicali e televisive.

Breve bio di Glen Campbell: chi era e i suoi maggiori successi

Il suo ispiratore era Django Reinhardt e proprio basandosi su di lui aveva iniziato a studiare la chitarra già da piccolo. Ha lasciato la scuola a 14 anni e si è trasferito nel Wyoming a casa di uno zio musicista. Con lui ha iniziato a fare le prime serate nei locali. Negli anni ’60 inizia invece a suonare con un gruppo di sessionmen, la Wreckin’Crew. Lo possiamo sentire con i suoi virtuosismi alla chitarra in alcune canzoni storiche come “Mr. Tambourine Man” o “Viva Las Vegas” di Elvis Presley e”You’ve Lost That Lovin’ Feeling” dei Righteous Brothers. Il suo primo successo come cantante solista arriva con la cover “Universal Soldier” di Buffy St.Marie e da quel momento i successi e le hit in cima alle classifiche hanno iniziato a piovere come gocce di pioggia in uno splendido temporale estivo.

Dopo il successo, come spesso succede, arriva un momento di “magra” e il cantante Glen Campbell in questo momento ha ceduto al fascino misterioso e pericoloso delle droghe e dell’alcol. Diede scandalo per via di una relazione con la cantante Tanya Tucker di 22 anni più giovane e finì anche in prigione.  Nel 2011 poi Glen Campbell aveva rivelato di essere affetto da Alzheimer e l’ultimo album con brani originali era “Ghost on The Canvas”.


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑